cos'è vpn?

Che cos'è una VPN

Che cos'è una VPN? (2021) Suggerimenti+Guida

Questa è la guida definitiva alle VPN per principianti. Scopri cos'è una VPN e come funziona. Ho provato a renderlo il più approfondito (e semplice) possibile. Le VPN possono sembrare complicate all'inizio, ma in realtà sono facili da usare. Li demistifichiamo, cosa possono fare per te, perché tu veramente dovrebbero usarli e come funzionano tutti sotto il cofano. Inoltre, ti forniremo alcuni consigli lungo il percorso per aiutarti a scegliere il la migliore VPN per le tue esigenze.

Come funziona una VPN?

Ecco come funziona una VPN per te, utente. Avvia il client VPN (software) dal tuo servizio VPN. Questo software crittografa i tuoi dati, anche prima che il tuo provider di servizi Internet o il provider WiFi della caffetteria li veda. I dati vanno quindi alla VPN e dal server VPN alla tua destinazione online qualsiasi cosa, dal sito Web della tua banca a un sito Web di condivisione video a un motore di ricerca. La destinazione online vede i tuoi dati come provenienti dal server VPN e dalla sua posizione, e non dal tuo computer e dalla tua posizione.

Come appare la connessione senza una VPN?

Quando ti connetti al Web senza una VPN, ecco come appare la tua connessione: Internet è un insieme di server responsabili dell'archiviazione di siti Web e di servirli a chiunque desideri visualizzarli. Quei server parlano tra loro tutto il tempo, inclusa la condivisione dei tuoi dati tra loro per consentirti di navigare in una pagina. Ottimo per poter navigare, ma non eccezionale per la privacy.

Andare online è come prendere un volo di linea commerciale. L'agente di biglietteria, gli addetti ai bagagli, il personale di sicurezza e gli assistenti di volo hanno tutti bisogno di dati per farti instradare tra le città. Un simile scambio di informazioni avviene sul web. Se stai guardando solo un sito web divertente, non devi preoccuparti. Non importa se qualcuno vede i tuoi dati. Ma se si tratta di servizi bancari online, e-mail aziendali o qualsiasi altra cosa un po' più sensibile, è una storia diversa, soprattutto se lo sei utilizzando una VPN gratuita o uno dei provider VPN più economici.

Ora, ecco come appare la stessa connessione con una VPN abilitata:

  • Il sito di destinazione vede il server VPN come origine del traffico, non tu.
  • Nessuno può (facilmente) identificare te o il tuo computer come fonte dei dati, né cosa stai facendo (quali siti web stai visitando, quali dati stai trasferendo, ecc.).
  • I tuoi dati sono crittografati, quindi anche se qualcuno guarda ciò che stai inviando, vede solo informazioni crittografate e non dati grezzi.

Come puoi immaginare, uno scenario del genere è molto più sicuro rispetto alla connessione al web in modo tradizionale. Ma quanto è sicuro esattamente? Scopriamolo:

Sommario

Quanto è sicura una VPN?

La sicurezza VPN causa dibattito tra i professionisti IT e altri nel settore e non esistono due servizi identici nelle loro offerte o sicurezza. Ci sono due fattori principali:

  • I limiti del tipo di tecnologia VPN utilizzata da un provider.
  • Limitazioni legali e politiche che influenzano ciò che può essere fatto con quella tecnologia. Le leggi del paese in cui si trovano il server e l'azienda che fornisce la VPN e le politiche dell'azienda influiscono sul modo in cui l'azienda implementa questa tecnologia nel proprio servizio.

Protocolli VPN

I protocolli VPN definiscono come il servizio gestisce la trasmissione dei dati su una VPN. I protocolli più comuni sono PPTP, L2TP, SSTP, IKEV2 e OpenVPN. Ecco una breve panoramica:

  • PPTP (protocollo di tunneling punto-punto). Questo è uno dei protocolli più vecchi in uso, originariamente progettato da Microsoft. Pro: funziona su vecchi computer, fa parte del sistema operativo Windows ed è facile da configurare. Contro: per gli standard odierni, è a malapena sicuro. Evita un provider se questo è l'unico protocollo offerto.
  • L2TP/IPsec (protocollo di tunneling di livello 2). Questa è una combinazione di PPTP e del protocollo L2F di Cisco. Il concetto di questo protocollo è valido: utilizza le chiavi per stabilire una connessione sicura a ciascuna estremità del tunnel dati, ma l'esecuzione non è molto sicura. L'aggiunta del protocollo IPsec migliora un po' la sicurezza, ma ci sono rapporti sulla presunta capacità della NSA di violare questo protocollo e vedere cosa viene trasmesso. Non importa se sono effettivamente vere, il fatto che ci sia un dibattito è forse sufficiente per evitare anche questo.
  • SSTP (Secure Socket Tunneling Protocol). Questo è un altro protocollo creato da Microsoft. La connessione viene stabilita con una crittografia SSL/TLS (il di fatto standard per la crittografia web in questi giorni). La forza di SSL e TLS è basata sulla crittografia a chiave simmetrica; una configurazione in cui solo le due parti coinvolte nel trasferimento possono decodificare i dati all'interno. Nel complesso, SSTP è una soluzione molto sicura.
  • IKEv2 (scambio di chiavi Internet, versione 2). Questo è un altro protocollo creato da Microsoft. È un'iterazione dei precedenti protocolli di Microsoft e molto più sicura. Ti offre la massima sicurezza.
  • OpenVPN. Questo prende ciò che è meglio nei protocolli di cui sopra ed elimina la maggior parte dei difetti. È basato su SSL/TLS ed è un progetto open source, il che significa che viene costantemente migliorato da centinaia di sviluppatori. Protegge la connessione utilizzando chiavi conosciute solo dalle due parti partecipanti su entrambe le estremità della trasmissione. Nel complesso, è il protocollo più versatile e sicuro in circolazione.

In generale, la maggior parte delle VPN ti consente di selezionare il protocollo che utilizzi. Più è sicuro il protocollo con cui ti connetti (OpenVPN, IKEv2), più sicura sarà l'intera sessione. Sfortunatamente, non tutti i dispositivi ti permetteranno di utilizzare tutti questi protocolli. Poiché la maggior parte di essi è stata creata da Microsoft, potrai usarli su tutti i PC Windows. VPN per dispositivi Apple MacOS, incontrerai alcune limitazioni.

Nozioni di base sulla crittografia

In breve, la crittografia funziona per:

  1. A partire da dati semplici
  2. Applicazione di una chiave (codice segreto) per trasformare i dati
  3. Fine con dati crittografati

I dati crittografati sono leggibili solo da qualcuno con la chiave originale utilizzata per crittografare i dati. I moderni algoritmi di crittografia funzionano su questo principio, con il secondo passaggio molto complesso e degno di ricerca a livello di dottorato. Quello che devi cercare è che i tuoi dati vengano crittografati con l'algoritmo AES di almeno 128 bit. Molte delle migliori VPN disponibili fanno un passo avanti e offrono la crittografia AES-256, tra cui NordVPN (recensione), Surfshark (recensione) ed ExpressVPN (recensione). La tua VPN può essere super sicura, ma tutto dipende dal protocollo di connessione, dal meccanismo di crittografia utilizzato per gestire le tue informazioni.

Vincoli legali e visione aziendale

Tutte le buone aziende VPN faranno tutto il possibile per proteggere i tuoi dati, la tua privacy e la tua sicurezza complessiva sul web. Tieni presente che sono ancora soggetti alla legge nella giurisdizione in cui si trovano, il che può influire sul loro servizio. A seconda della legge locale del paese in cui è stata istituita la VPN, la società potrebbe essere costretta per ordine del tribunale a condividere tutti i dati in suo possesso sulla tua attività e potrebbero esserci accordi internazionali tra i paesi per condividere le informazioni in questi casi.

  • Se fai abbastanza ricerche, potresti trovare una VPN stabilita in un paese che non ha accordi di questo tipo con il tuo paese. Quindi, alla fine, sei al sicuro con una VPN solo se non è solo disposto e tecnicamente capace di mantenere le tue informazioni al sicuro e private, ma anche se lo è legalmente consentito per farlo. Affrontiamo questo argomento in modo un po' più ampio e concentriamoci sulla risposta alla domanda generale:

È legale utilizzare una VPN?

In una parola, sì. Ma non sempre. Prima di tutto, il concetto di VPN è in qualche modo nuovo negli "anni legali", quindi non tutte le giurisdizioni sono riuscite a tenere il passo. Ciò significa che le regole sono oscure e possono essere interpretate in molti modi. In generale, le VPN sembrano essere utilizzabili nella maggior parte dei paesi, specialmente negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito e nel resto dell'Europa occidentale. (Importante! Ciò che conta qui è la tua posizione fisica quando usi la VPN.) 

  • In genere, le VPN spesso non vanno bene in Cina, Turchia, Iraq, Emirati Arabi Uniti, Bielorussia, Oman, Russia, Iran, Corea del Nord e Turkmenistan. Per saperne di più sulla legalità della VPN nel tuo paese, consulta le leggi del tuo governo locale.

Una VPN mi rende completamente anonimo online?

In una parola, no. Ma la misura in cui lo fa è ancora impressionante. Senza una VPN, la tua connessione è completamente aperta e il tuo ISP, il router WiFi del bar, qualsiasi server lungo il percorso o una persona con gli strumenti giusti possono guardare i tuoi dati. L'uso di una VPN risolve molti di questi problemi crittografando la tua trasmissione e facendo sembrare che sia il server stesso a stabilire la connessione e non tu.

Indaga su quanto segue per determinare l'estensione del tuo anonimato.

  • Il servizio conserva i log?
  • La giurisdizione sotto la quale è stabilita la VPN. In alcuni casi, potrebbero essere legalmente obbligati a tenere registri. Cosa succede quando viene un governo a fare domande?
  • Il servizio conserva i registri dei pagamenti? Questi record includono informazioni identificative?
  • C'è una crittografia sufficiente e un protocollo di connessione sicuro?

Non tutte le VPN ti proteggeranno allo stesso modo. Se fai la tua scelta con saggezza, puoi affrontare le preoccupazioni sopra descritte. Ecco il nostro confronto tra le migliori VPN sul mercato per aiutarti.

Politiche di registrazione VPN

I registri che una VPN conserva influiscono in modo significativo sul livello di anonimato e privacy che hai con il loro servizio. I log che un provider può conservare includono:

  • attività dell'utente
  • Indirizzi IP
  • timestamp di connessione/disconnessione
  • dispositivi utilizzati
  • registri di pagamento

Tali registri ti rendono un po' meno anonimo poiché il tuo IP può essere collegato a una determinata sessione di navigazione che hai avuto. Naturalmente, legare questo a te personalmente è molto difficile, ma è comunque fattibile se qualche agenzia è abbastanza deliberata. 

Nel complesso, meno registri mantiene il tuo provider, meglio è, con "nessun registro" l'ideale. Stai attento. Molti servizi affermano che hai la privacy sul loro materiale di vendita, ma devi guardare la loro politica sulla privacy per vedere la loro stampa fine e quali dati effettivamente conservano, o dichiareranno che il loro paese non richiede la conservazione dei dati ma non dichiarano il loro propria politica di conservazione dei dati. 

VPN gratuita contro VPN a pagamento

L'esecuzione di un buon servizio VPN costa molto: server robusti, trasferimento dati, infrastruttura, dipendenti e così via. Se il servizio è offerto gratuitamente, considerare quali compromessi potrebbero essere stati fatti. Stanno registrando l'attività per i propri motivi? Stanno visualizzando i propri annunci? I tuoi dati vengono venduti a terzi? Pagare per una VPN non è un investimento enorme. Abbiamo testato alcune ottime soluzioni per un minimo di $3-5 al mese, che non sembra molto in cambio di tranquillità e migliore privacy online.

Quanto costa una VPN?

La media di 70 VPN popolari è $4.99 al mese, il che ti dice molto su che tipo di spesa sia di solito. Le VPN che costano più di $10 sono rare e non ci sono molte ragioni per acquistarle poiché esistono soluzioni VPN più economiche. 

La maggior parte dei servizi offre grandi sconti se sei disposto ad abbonarti per due o tre anni in anticipo, invece di rinnovare l'abbonamento mensilmente. Ad esempio, NordVPN, una VPN che ci piace molto, costa $11.95 se pagata mensilmente, ma puoi acquistare il loro piano triennale per solo $3.49/mese (quello è 70% di sconto). Abbiamo una tabella di confronto dei prezzi più approfondita qui. Se sei a corto di soldi, puoi anche dare un'occhiata alle nostre recensioni del migliori VPN e VPN più veloci.

come funziona una VPN?

Posso usare una VPN per il torrenting?

In generale, sì, ma dipende dal servizio specifico che stai utilizzando e anche dal tipo di cose che stai scaricando. Torrent è un nome comune per uno specifico protocollo utilizzato per trasferire dati e file sul web, ma non l'effettivo tipi di file. Anche se nel complesso riceve un sacco di cattiva stampa, è perfettamente ok e legale se stai trasferendo file di cui hai i diritti. La pirateria, d'altra parte, è completamente illegale indipendentemente dagli strumenti che usi per farlo. Voglio sapere di più? Poi leggi la nostra guida alle VPN per il torrenting.

  • Poi, c'è la politica della VPN per quanto riguarda il torrenting e come viene gestito. La maggior parte delle soluzioni VPN di qualità sul mercato consentirà il torrenting. Secondo la nostra ricerca, puoi eseguire il torrent con tutte le VPN popolari come Nord VPN, VPN veloce, Surfshark, VyprVPNPIA. Quando si tratta dell'aspetto della sicurezza del torrenting, tutto si riduce alle politiche della VPN riguardanti cose come la registrazione o la condivisione dei dati utente. In generale, se una VPN non conserva i registri complessivi, non li conserva nemmeno per la tua attività torrent.
  • Un altro aspetto da considerare quando si sceglie una VPN per il torrenting è la velocità di download che il servizio può offrire. Naturalmente, questo tipo di informazioni può essere difficile da ottenere; la maggior parte delle volte lo scopri solo dopo aver acquistato la VPN.

Posso usare una VPN per guardare Netflix e Hulu?

Sì. Ma come per la maggior parte delle cose in questo elenco, tutto si riduce alla VPN specifica che usi. Il problema con Netflix in generale è che anche se ora è disponibile in oltre 130 paesi, non tutti gli spettacoli sono distribuiti allo stesso modo. A causa di complicati accordi di licenza stabiliti prima del grande lancio internazionale di Netflix, varie stazioni televisive mantengono i diritti anche su alcuni degli spettacoli di Netflix, il che impedisce di fatto a Netflix di rendere legalmente disponibili tali spettacoli sulla loro piattaforma. Voglio sapere di più? Allora leggi la nostra guida con le migliori VPN di Netflix.

  1. Questioni legali complicate, ma le VPN possono aiutare qui. Il modo in cui Netflix e Hulu bloccano alcuni dei loro contenuti in alcune parti del mondo si basa sui filtri di posizione. Significa che se sei in un paese che è vietato, sei bandito. Le VPN lo rendono facile da risolvere. 
  2. Dal momento che puoi selezionare il server con cui vuoi connetterti, tutto ciò che devi fare per sbloccare determinati programmi Netflix è connetterti a un server in un paese in cui lo spettacolo è disponibile. È tutto. Abbiamo un post completo su come guardare Netflix tramite una VPN + le migliori VPN che ti consentono di farlo.

Una VPN funziona su Android e iOS?

Di nuovo, è un sì. Molti dei migliori servizi VPN disponibili ti consentono anche di scaricare app mobili per Android o iOS. Ecco le nostre migliori VPN per Android: NordVPN, ExpressVPN e Surfshark. Entrambe le piattaforme ti consentono di configurare una connessione VPN piuttosto facilmente. Ad esempio, su iPhone, puoi farlo in Impostazioni → Generali → VPN. Detto questo, fai attenzione se sei tentato da una qualsiasi delle app VPN gratuite per Android o iOS. 

Una VPN funziona su Kodi/SmartTV?

Le tue smart TV e le scatole Kodi sono ancora più cose che richiedono un collegamento a Internet dal vivo per fornirti le loro chicche. E con questo, a Provider Kodi VPN può aiutarti a mantenere privati questi flussi in modo che solo tu e il servizio stesso sappiate cosa stai guardando.

Ci sono due modi in cui puoi abilitare una connessione VPN sulla tua smart TV:

  • Configuralo sul dispositivo stesso,
  • Configuralo direttamente sul tuo router: proteggi efficacemente l'intera rete domestica e tutto ciò che è connesso ad essa (ne parleremo nella prossima sezione di seguito).

Concentriamoci sul primo qui. Nel complesso, molte delle VPN di qualità hanno la possibilità di configurarle direttamente sulla tua smart TV. Ad esempio, NordVPN, che è una delle nostre VPN consigliate, include un'app per Android TV e anche istruzioni dettagliate per Kodi/OpenELEC e Apple TV. Altre VPN sul mercato ti offrono opzioni simili. Alcune delle reti che supportano dispositivi e box smart TV: NordVPN, Surfshark, ExpressVPN.

Come installo una VPN sul mio router?

Questo è il modo migliore per assicurarti che tutto ciò che è connesso a quel router passi attraverso una connessione VPN sicura. In tale scenario, non è più necessario installare singole app su dispositivi mobili, laptop, smart TV o qualsiasi altra cosa con accesso al Web. Innanzitutto, assicurati che il tuo router sia compatibile con le VPN. Questo può essere fatto sul sito web del produttore che ha prodotto il miglior router VPN. Spesso, la maggior parte dei FlashRouter potenziati da DD-WRT e Tomato sono compatibili con le VPN.

  • Ad esempio, ecco come farlo se sei con NordVPN, ed ecco ExpressVPN e PIA. In questa pagina abbiamo anche un esempio di dimostrazione di come funziona sulla maggior parte dei router DD-WRT. L'installazione è semplice e comporta l'accesso al router e la compilazione di un paio di moduli standard, niente che non sarai in grado di gestire.

VPN e TOR

Anche se Tor e VPN sono fondamentalmente diversi, possono comunque essere utilizzati insieme per la massima sicurezza e privacy online.

  • Tor ti dà la possibilità di accedere al web instradando la tua connessione attraverso un numero di nodi casuali, crittografando anche quella connessione in ogni fase.
  • La VPN ti dà accesso a un server alla volta.

La sua natura è un po' diversa in linea di principio, e quindi non possiamo dire cose come "Tor o VPN è meglio dell'altro". Abbiamo già parlato delle differenze tra Tor e VPN in dettaglio su questo sito, sentiti libero di visitare quel post per avere il quadro completo. Una delle cose positive di Tor è che puoi usarlo 100% gratuitamente e non ci sono limitazioni integrate a quella versione gratuita. Tutto quello che devi fare è prendere il browser web ufficiale di Tor. Una volta che lo hai, devi solo avviarlo come il tuo browser Chrome o Firefox standard, fare clic sul pulsante di connessione e sei pronto e funzionante.

Come combinare la tua VPN e Tor:

  1. Abilita normalmente la tua connessione VPN. Da questo momento in poi, tutto ciò che riguarda la comunicazione con il web passa attraverso la tua VPN.
  2. Apri il tuo browser Tor e connettiti con Tor.

A questo punto, hai la connessione VPN e il browser Web Tor in esecuzione contemporaneamente. Lo svantaggio principale di una tale configurazione è che sarà molto più lento della tua connessione standard solo VPN. Tor da solo rallenta notevolmente la tua esperienza e, se combinato con una VPN, i risultati possono essere ancora più drammatici. Tra i lati positivi, ti dà super privacy, che è un vantaggio enorme.

Funzionalità Kill Switch

Un kill switch è una funzionalità che interrompe automaticamente l'accesso a Internet se la connessione crittografata e sicura dovesse mai interrompersi. In caso di problemi di connettività, il kill switch attiverà e bloccherà tutte le attività fino al ripristino della connessione sicura. Se la tua VPN no avere un kill switch e si verifica un problema di connettività, è probabile che il tuo dispositivo tenti di ripristinare la connessione standard non protetta, esponendo così ciò che hai fatto fino a quel momento. Secondo la nostra ricerca, le seguenti VPN hanno un kill switch: NordVPN, Surfshark, ExpressVPN, PIA.

perdite di proprietà intellettuale

Le perdite di IP sono una vulnerabilità nota con alcune configurazioni utilizzate dalle persone per accedere al Web. Non è del tutto un problema VPN al suo interno. Le perdite di IP possono verificarsi quando la tua VPN non riesce a nascondere il tuo IP effettivo mentre navighi sul Web. Ad esempio, vuoi accedere a uno spettacolo con restrizioni geografiche su Netflix, quindi cambi il server in un paese approvato e ricarichi la pagina. 

  • Poi ti rendi conto che il contenuto è ancora bloccato. Ciò significa che il tuo vero IP potrebbe essere appena trapelato. Le migliori VPN hanno tutte alcuni script intelligenti programmati nelle loro app per ridurre al minimo questo rischio. 
  • Come ho detto, la perdita del tuo IP non è sempre colpa della VPN. A volte la colpa è della configurazione del tuo computer e delle numerose app all'interno. Anche il browser che utilizzi e i componenti aggiuntivi installati al suo interno possono causare perdite di IP.

Quando usare una VPN?

Ci sono una serie di buoni motivi per utilizzare una VPN:

  • Cripta la tua attività sul web.
  • Nasconde la tua attività a chiunque possa essere interessato.
  • Nasconde la tua posizione, consentendoti di accedere a contenuti geo-bloccati (ad esempio su Netflix e altri siti).
  • Ti rende più anonimo sul web.
  • Ti aiuta a mantenere la connessione protetta quando utilizzi un hotspot Wi-Fi pubblico.
  • Nel complesso, usa una VPN se la tua privacy, sicurezza e anonimato web sono importanti per te. Circa $3-5 al mese è un piccolo prezzo da pagare per tutto questo.

Quando non usare una VPN

Per quanto prevedibile possa sembrare, non vediamo davvero una buona ragione per non utilizzare una VPN se stai prendendo sul serio la tua sicurezza e privacy online. Le VPN sono incredibilmente utili in quanto un altro livello di sicurezza oltre ai protocolli SSL sui siti Web, avere un buon programma antivirus, non scaricare software loschi, non condividere troppe informazioni private sui social media e così via. Nel complesso, sono il tuo prossimo passo verso l'utilizzo del web in modo più consapevole e con sufficienti precauzioni.

  • Non ci sono molti aspetti negativi in loro. Forse l'unico è che la tua connessione a volte può rallentare. Dopotutto, stai instradando i tuoi dati attraverso un server aggiuntivo. Quando utilizzi un servizio VPN, i tuoi dati vengono crittografati (perché stai utilizzando la loro app), vanno in forma crittografata al tuo ISP quindi al server VPN. 

Il server VPN è la terza parte che si connette al web per tuo conto. Questo risolve il problema della privacy e della sicurezza per noi in un paio di modi:

  • Sebbene sia lo standard, questo tipo di connessione ha alcuni difetti. Tutti i tuoi dati sono disponibili allo scoperto e qualsiasi parte interessata può dare un'occhiata a ciò che stai inviando. Una VPN (Virtual Private Network) è un servizio che ti consente di accedere al Web in modo sicuro e privato instradando la tua connessione attraverso un server e nascondere le tue azioni online.
Ling Ti-Wong

Ling Ti-Wong

Ling è uno dei nostri revisori VPN, si assicura che tutte le recensioni e le guide siano puntuali e aggiornate.

mac vpn

VPN per Mac

Guida e suggerimenti per VPN per Mac (2021) Ecco un elenco dei 7 migliori provider VPN che funzionano con Macbook su MacOS: Trovare una VPN per Mac non è così semplice come sembra. Prima di tutto, molte VPN non hanno un'app autonoma per i dispositivi Mac. Ciò significa che è necessario installare ...

vpn più veloce

VPN più veloce

Guida + Suggerimenti per le VPN più veloci (2021) In questo caso di studio, abbiamo testato tonnellate di VPN e le loro velocità di download/upload negli Stati Uniti e in Europa. Risultati? Tutte le VPN rallentano un po' la tua connessione. Le VPN aumentano la sicurezza, ma rallentano la velocità. Tha...

Tag: Nessun tag

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *